alla ricerca del miele

Rubiamo il miele alle api…é davvero cosí?

Dai ammettilo, diccelo pure senza problemi…anche a te almeno una volta nella vita é capitato anche solo di pensare: ma poverine, che gli rubano il miele! Poi magari te lo mangiavi comunque, anche di gusto peró ecco…per una frazione di secondo il pensiero c’é stato!

Ma é davvero cosí? Davvero rubiamo il miele alle api, sfruttandole senza sosta?

Adesso ti racconto una cosa…

Non molto tempo una follower su instagram mi ha contattato perché una influencer vegana che seguiva (giuro, non so chi sia e giuro, nulla contro i vegani, anzi – ognuno é assolutamente libero di mangiare quello che gli va) sosteneva, anche piuttosto agguerrita, che le api venivano sfruttate deliberatamente dagli apicoltori, rovinandole, dandogli in cambio acqua e zucchero. Questa mia follower – che ringrazio infinitamente di cuore sia perché mi ha pensata sia perché si é voluta informare meglio – mi ha chiesto a quel punto ‘Mi spieghi cosa succede se sottraiamo il miele alle api?’. Mi ha girato anche le principali argomentazioni della influencer a sostegno del fatto che sí, rubiamo il miele alle api. Andiamo al punto: diamoci un’occhiata insieme!

„Le api vengono sfruttate per produrre il miele“

Di contorno a questa frase ci sta bene l’immagine di un apicoltore con una frusta che sbraita alle povere apine di fare di piú, che non basta, guai a indugiare un secondo di piú su un fiore ´ehi tu che chiacchieri lí con quel fuco!´. Vi posso assicurare che le api non vengono sfruttate per produrre il miele. Loro lo producono certo, e si impegnano anche molto, ma ne producono in quantitá infinite, una valanga, é lo scopo delle loro giornate. L’ape – come ben risaputo – é laboriosa e durante la bella stagione ci sguazza in quell’andirivieni tra una risorsa nettarifera e l’altra. Se non ci fosse l’apicoltore ad un certo punto rallenterebbe il ritmo, mentre prendendone il miele, continuano a fare scorte ma non é che ne soffre, fa parte della loro natura. Dietro ogni giro di fiore di un’ape, non c’é un apicoltore inferocito che pesa la sacca melaria una volta che la bottinatrice é di ritorno.

Davvero rubiamo il miele alle api?
Api in cerca di nettare

„ok, ma a loro serve il miele, mentre noi potremmo farne a meno tranquillamente“

Questo é vero, le api ne hanno proprio bisogno e per noi non é un bene primario per la sopravvivenza. Tuttavia, prelevare del miele dagli alveari non equivale a uccidere le api, farle morire di fame o farle sopravvivere dandogli in cambio qualcosa di scadente. C’é da dire dopotutto che se si vuole del miele quella é l´unica fonte possibile e il buon apicoltore in cambio se ne prende amorevolmente cura. Insomma, possiamo tranquillamente convivere: le api con il loro miele e noi mangiandone un po’. Non é che rubiamo il miele alle api, io lo vedo piú come un bel momento di condivisione, uno scambio reciproco. Un dare e avere, nel rispetto e nell’amore verso la natura.

„gli apicoltori rubano il miele alle api e mettono nelle celle lo zucchero“

Qua mi immagino un apicoltore con la faccia da scienziato pazzo che tra un tic nervoso e l’altro inietta dello zucchero con una pipetta in ogni singola cella di ogni singolo favo. Cosí, come se non ci fossero abbastanza cose da fare in apiario. Cosa c’é di vero in questa argomentazione? É vero si somministra dell’alimentazione aggiuntiva (del candito o dello sciroppo fatto con zucchero e acqua, ad esempio) ma solo in un determinato periodo dell’anno e solo per aver quella certezza in piú che le api abbiano abbastanza per sopravvivere all’inverno. Non se ne mettono quintali, é un qualcosa in piú, l’ape ha comunque ancora del suo miele. Anche perché é impossibile prelevarne tutto. Ne avevamo parlato in modo ancora piú approfondito qui.

Direi che no, non rubiamo il miele alle api…

che poi, pensaci bene! Qualsiasi buon apicoltore non sfrutta le api, ANZI, se ne prende cura, sta molto attento a quando smiela, come e quanto. Anche perché, passione a parte, se non lo facesse andrebbe contro i suoi stessi interessi no? Sarebbe un tirarsi la zappa sui piedi sia perché perderebbe le sue api che la qualitá del miele offerto. Se poi per gusto personale o meno, si preferisce evitare di mangiare il miele é cosa ben diversa, l’importante é non far circolare un messaggio sbagliato. Altrettanto importante é informarsi bene. Non mi stancheró mai di dirlo: fate domande, visitate apiari, chiedete tutto quello che volete agli apicoltori e sosteneteli, perché in fin dei conti, in questo mondo dove ormai le api selvatiche sono gran poche e quelle rimaste sono per la maggior parte – che piaccia o no- quelle degli apiari questo é un buon modo per sostenere anche le api.

Aiutaci a fare circolare maggior consapevolezza e condividi questo articolo – noi e le nostre api te ne saremo infinitamente grati!

Un abbraccio,

i Gaeblini

25 commenti su “Rubiamo il miele alle api…é davvero cosí?”

  1. helloI really like your writing so a lot share we keep up a correspondence extra approximately your post on AOL I need an expert in this house to unravel my problem May be that is you Taking a look ahead to see you

  2. Wow wonderful blog layout How long have you been blogging for you make blogging look easy The overall look of your site is great as well as the content

  3. Hi my family member I want to say that this post is awesome nice written and come with approximately all significant infos I would like to peer extra posts like this

  4. Hi there, You have done an incredible job. I’ll certainly digg it and personally suggest to my friends. I’m sure they will be benefited from this site.

  5. You’re so awesome! I don’t believe I have read a single thing like that before. So great to find someone with some original thoughts on this topic. Really.. thank you for starting this up. This website is something that is needed on the internet, someone with a little originality!

  6. Моментально возводимые здания: финансовая польза в каждой детали!
    В современном мире, где минуты – капитал, экспресс-конструкции стали реальным спасением для бизнеса. Эти новаторские строения объединяют в себе устойчивость, эффективное расходование средств и молниеносную установку, что сделало их наилучшим вариантом для коммерческих мероприятий.
    [url=https://bystrovozvodimye-zdanija-moskva.ru/]Быстровозводимые конструкции недорого[/url]
    1. Быстрота монтажа: Секунды – самое ценное в бизнесе, и быстровозводимые здания позволяют существенно сократить сроки строительства. Это особенно востребовано в условиях, когда требуется быстрый старт бизнеса и начать извлекать прибыль.
    2. Экономия: За счет улучшения процессов изготовления элементов и сборки на объекте, расходы на скоростройки часто оказывается ниже, по отношению к обычным строительным проектам. Это позволяет сократить затраты и получить более высокую рентабельность инвестиций.
    Подробнее на [url=https://bystrovozvodimye-zdanija-moskva.ru/]http://scholding.ru/[/url]
    В заключение, моментальные сооружения – это оптимальное решение для коммерческих инициатив. Они обладают эффективное строительство, финансовую выгоду и повышенную надежность, что обуславливает их превосходным выбором для профессионалов, желающих быстро начать вести бизнес и получать деньги. Не упустите шанс экономии времени и денег, прекрасно себя показавшие быстровозводимые сооружения для вашего следующего делового мероприятия!

  7. Our partners have opened a new site vipeth.site I personally supervise the work of employees. In honor of the new year we are giving new users a registration bonus with promo code: NEWUSER24. It gives +70% on the first deposit. Soon we will introduce new artificial intelligence for better work.

  8. Bene! Risposta esaustiva e leggendo anche l’articolo indicato in cui spiegate bene la differenza fra nido e melario, si capisce tutto alla pefezione. Quindi grazie Cri e Basti.
    Continuate così, ad amare le api, esseri meravigliosi ❤️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *