impollinatore difensore della biodiversitá

che cos’é la biodiversitá e perché é cosí importante?

E se il 20 maggio era la giornata internazionale delle api, non é un caso che pochi giorni dopo, ci ritroviamo la giornata mondiale della biodiversità.

Biodiversità. Una parola che si sente sempre piú spesso, ma esattamente, che vuol dire? Sapresti dirmi di piú sul suo significato?

Prima di andare avanti a leggere, fermati qualche secondo e prova a darmi una definizione, come se la dovessi spiegare a un bambino. Ne saresti in grado? Una volta capito davvero il suo significato, passerai probabilmente ad una seconda domanda. Cosa posso fare per tutelare la biodiversitá? Ti dico giá che qui troverai le risposte che cerchi 🙂 Non ti resta che proseguire nella lettura!

Che cos’é la biodiversitá?

Io lo ammetto, ci ho provato ed ero un po’ in difficoltá. Ma nessun problema: a tutto c’é un rimedio!

Giá cosí, a prima vista diciamo, puoi notare che questa parola é composta da altre due: Bio (dal greco, significa vita) + diversitá. Pertanto, come la possiamo tradurre? Come la varietá degli organismi viventi (vita, appunto) esistenti sulla terra, in una stessa o diverse specie o, piú in generale, in differenti ecosistemi.

Ma perché sarebbe cosí importante questa varietá? Ok, il mondo é bello perché é vario, ma dedicarci addirittura una giornata… ci deve essere qualcosa di piú! Esatto: grazie a questa varietá, e si parla di una varietá su piú livelli (sia come patrimonio genetico, che come specie diverse, che svariati ecosistemi), siamo in grado di reagire meglio ai cambiamenti. La biodiversità permette a una determinata specie o ecosistema di reagire – e quindi sopravvivere – a determinati stravolgimenti o pericoli o nuove condizioni.

Questi ultimi possono essere legati all’inquinamento, al cambiamento climatico, all’agricoltura intensiva, alla caccia incontrollata, alla deforestazione,… E ci hai fatto caso? Quando si parla di ‘animali in via di estinzione’, ció é strettamente correllato a quello di cui stiamo parlando qui. In aggiunta, riflettendoci: purtroppo le cause che minacciano la biodiversità sono legate all’essere umano e alle sue attivitá.

E le api che centrano con la biodiversitá?

Adesso che abbiamo delineato meglio questo famoso concetto di biodiversità, mi sapresti dire se le api hanno a che fare con quest’ultimo? E se sí, perché? Come avevamo approfondito qui Perché le api sono cosí importanti? – Gaeblini, considera che 3 quarti delle piante che producono la frutta e la verdura che mangiamo quotidianamente, esistono grazie ad animali impollinatori! Ti ricordi chi sono gli impollinatori? Se sei titubante, puoi fare un salto al nostro articolo su questo squadrone Ma tu lo sai cosa si sta facendo per gli impollinatori? – Gaeblini, qui abbiamo delineato anche alcuni modi utili per aiutarli attivamente. Tra gli impollinatori troviamo anche le nostre care api, quindi salvaguardare le api significa salvaguardare anche gran parte della biodiversità delle piante. In questa bellissima sinergia, le api prendono un po’ di nettare e in cambio garantiscono un futuro alle piante tramite l’impollinazione. Sei d’accordo che api e biodiversitá siano piú che connesse? 🙂

Ricordati sempre: le soluzioni si trovano in natura

Ogni 22 maggio da qualche anno, le Nazioni Unite si soffermano sul concetto di biodiversità, ogni anno sottolineando un aspetto specifico. Per l’anno scorso, il 2020 – l’anno della pandemia – si sono soffermati sull’importanza della natura con lo slogan ‘our solutions are in nature‘. Un’espressione molto bella a parer mio: le nostre soluzioni si trovano in natura. Perché alla fin fine é proprio cosí, per quanto possiamo sentirci super autonomi e a nostro agio con una tecnologia ormai stra avanzata, dipendiamo molto dalla natura. Con questo motto, si vuole sottolineare il fatto che siamo parte della natura stessa (si parla delle NOSTRE soluzioni), quindi non un qualcosa di separato o lontano da noi di cui possiamo tranquillamente disinteressarci. Quello che le Nazioni Unite hanno voluto enfatizzare l’anno scorso é stato proprio questo: é fondamentale il lavoro di tutti su piú livelli per costruire un futuro che sia quanto piú in armonia con la natura.

Aiuta le api, aiuta la biodiversitá

Protettrice della biodiversitá in volo
Protettrice della biodiversitá in volo

In tutto ció le api stanno affrontando moltissime sfide ed é nostro dovere esserne a conoscenza e fare attivamente qualcosa per rimediare ai danni passati. Le api sono un microcosmo che puó aumentare il nostro vivere sostenibili. Con delle semplici azioni tutti possiamo tutelare la biodiversità. Le api non sono solo miele, circa un terzo della produzione mondiale di cibo dipende dal ruolo di impollinatore delle api. Proprio per questo il loro ruolo é da considerarsi fondamentale sia per la varietá della flora spontanea che dal punto di vista economico nel settore agricolo. Eh -piccola parentesi- no! Le api non mangiano la frutta, non rompono i chicchi d’uva o le ciliegie etc, quelle se mai sono le vespe…le api sono essenziali per l’agricoltura e non apportano alcun danno, anzi.

Che fare quindi?

A questo punto starai dicendo ‘si vabe adesso che mi hai fatto il pippone l’ho capita, ma in pratica io? Che dovrei fare?’. Hai assolutamente ragione, mi sono chiesta la stessa cosa pure io in effetti. Ora che ho capito davvero l’importanza della biodiversitá, sicuramente indiscussa, cosa posso fare nel mio quotidiano per tutelarla? Qualche suggerimento per non peggiorare ulteriormente la situazione?

Ci sono davvero tante piccole cose che si possono fare: a partire da non disperdere i rifiuti nell’ambiente (non so, quando ti mangi una caramella a casa tua, butti la carta per terra?) – puó sembrare scontato, ma a quanto pare non lo é. Opta per frutta e verdura stagionale e locale, rispetta gli animali durante le escursioni, se ne hai la possibilitá diversifica il piú possibile le colture del tuo giardino ed evita pesticidi o sostanze chimiche. Se devi fare 800 m per andare in panetteria, fai lo sforzo di andarci a piedi o in bici. Informati e aiuta attivamente anche gli altri a capire, a partire anche dal tuo stesso comune: sarebbe bello considerare la biodiversitá delle aree comunali, i parchi pubblici, le aiuole e i bordi stradali. Oppure prova ad instillare una maggiore sensibilitá nei confronti di questi argomenti anche con un semplice regalo: sicuramente piú utile di un ciapapolver (come li chiama mia mamma, ‘prendipolvere’). Scegli dei regali belli nel profondo del significato: da un libro su tappe ecoturistiche per un’amica amante dei viaggi, a un vasetto di miele naturale per la festa della mamma. Da dei cioccolatini bio per la festa del papá oppure ancora per tua sorella dello shampoo solido, di cui se ne parla sempre piú spesso.

Ho trovato queste e molte altre idee su questa guida in formato pdf scritta dalla commissione europea https://ec.europa.eu/environment/nature/info/pubs/docs/brochures/biodiversity_tips/it.pdf . Ti suggerisco di buttarci un occhio! Sono sicura che troverai diversi spunti interessanti 😉


Hai mai fatto un regalo che potesse tutelare la biodiversitá? Ti piacerebbe riceverne uno? Ci farebbe tanto piacere un tuo commento 🙂 Dai facci sapere la tua idea regalo sostenibile e se hai trovato interessante l’articolo, condividilo pure!

Un abbraccio,

I Gäblini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *